E’ NATALE

Da dicembre 24, 2005

PURTROPPO OGGI IL S. NATALE È SENZ’ALTRO UNA DELLE FESTE CRISTIANE PIÙ SCIUPATE SIA DALL’EDONISMO CHE DAL CONSUMISMO PER CUI TUTTE QUELLE LUCI, QUEI FESTONI COLORATI, QUELLE ESTERIORITÀ FANNO DIMENTICARE IL SIGNIFICATO EVANGELICO DEL “ DIO CON NOI “ ANCHE SE FORSE MOLTI NON MANCANO ALLA “ TRADIZIONALE “ MESSA DI MEZZANOTTE.’’

EPPURE IL S. NATALE DEVE FAR RIVIVERE NEL CUORE DEI CRISTIANI IL MISTERO DEI MISTERI,

L’INCARNAZIONE DI UN DIO CHE SI FA CARNE DELLA NOSTRA CARNE PER LIBERARCI DAL PECCATO.

LA SUA NASCITA NON EBBE NULLA DI STREPITOSO MA TUTTO AVVENNE NELLA PIÙ TOTALE POVERTÀ E NEL PIÙ GRANDE SILENZIO PERCHÉ, COME SI LEGGE IN S. LUCA, 2, 7 / “MARIA … LO DEPOSE IN UNA MANGIATOIA, PERCHÉ NON C’ERA POSTO PER LORO NELL’ALBERGO. …”

I PRIMI A RENDERGLI OMAGGIO FURONO DEI “ POVERI“ PASTORI, CATEGORIA-SIMBOLO DI POVERTÀ .

QUANDO UNA SCHIERA DI ANGELI CANTO’ AD ESSI L’ANNUNZIO DELLA NASCITA DI GESU’ SALVATORE : “ GLORIA A DIO NELL’ALTO DEI CIELI E PACE IN TERRA…” ESSI , CON ANIMO STUPITO SI RECARONO PRONTAMENTE A BETLEMME QUINDI IL PRIMO MESSAGGIO NATALIZIO SI INCORNICIA IN UN DETERMINATO AMBIENTE CHE CONTRASTA DEL TUTTO CON L’ATMOSFERA DI ECCESSIVA RICCHEZZA E DI CONSUMISMO CHE SI VIENE A CREARE IN QUESTO NOSTRO PERIODO NATALIZIO, SE POI SI PENSA CHE PER TANTO BENESSERE SI È PRONTI A SACRIFICARE TUTTO : AFFETTI, FAMIGLIA, RETTA COSCIENZA

SOLO CRISTO, CHE I PASTORI E I MAGI CERCARONO CON TANTA IMPAZIENZA, ENTRADO NELLA NOSTRA VITA CREERÀ AMPI SPAZI DI LUMINOSITÀ E DI BEATITUDINE.

ALLORA “ …FERMIAMOCI DAVANTI AL BAMBINO GESU’ …, GUARDIAMOLO INTENSAMENTE NEGLI OCCHI, ACCOGLIAMOLO CON DETERMINAZIONE DI SEGUIRLO OVUNQUE EGLI VUOLE ALTRIMENTI SAREBBE UN ALTRO NATALE PRIVO DI SIGNIFICATO, UN’ALTRA EUCARESTIA PRIVA DELLA SUA “LUCE” E DELLA SUA “ GIOIA”.

Questo é stato pubblicato il sabato, dicembre 24th, 2005 alle 11:15 ed é stato archiviato nel Cronaca. Both comments and pings are currently closed.

i commenti sono chiusi.