Dal Diario di Suor Petra Giordano (1955) – Piccolo Ritiro Per La Festa Del Sacro Cuore Di Gesù.

Da giugno 13, 2010

L’ispirazione più forte , che ho sentito in questi giorni,è stato un richiamo a un più assoluto silenzio, a una separazione più completa da tutte le cose. Riguardo al distacco del cuore da esse, sento una grande libertà interiore. Dio solo mi attira e tutto quello che riguarda la sua gloria. Ma i gradi di purezza d’intenzione e di fervore d’amore sono infiniti e bisogna salire sempre. .. Mentre il pensiero del silenzio mi occupava tanto in questi giorni e andavo determinando il modo di praticarlo con maggiore perfezione, quella persona che per me rappresenta la vostra giustizia, si è incaricata di darmene le norme precise. Ne ho avuto subito l’intuizione soprannaturale e ho visto tutto alla luce della fede, ma la natura ha tentato di reagire e a volte con molta violenza. Come sono debole, Gesù mio , e come pazientemente e sapientemente mi conducete. Mi assoggetto a tutto quello che mi richiedete anche se è al di là del giusto. Dammi il tuo amore , aprimi il tuo Cuore e toglimi tutto. Tu solo puoi capire il mio tormento. Mi affido ciecamente alla Tua condotta. Fammi vivere il mio voto di vittima in tutta la sua pienezza ed estensione. Suor Petra Giordano O.P.

Questo é stato pubblicato il domenica, giugno 13th, 2010 alle 11:19 ed é stato archiviato nel Suor Petra. Both comments and pings are currently closed.

i commenti sono chiusi.