Dal Diario di Suor Petra – 1976

Da agosto 2, 2009

Giorno di ritiro.

Unico anelito dell’anima mia è quello di uniformarmi sempre di più a Te, Gesù mio. Alla elevazione della S. Messa mi metto sulla patena, perché Tu pronunzi su di me le tue parole onnipotenti. Lo so che non è il miracolo di un attimo, ma è un continuo divenire e questo sento che solo Tu lo fai. O Gesù, i miei desideri immensi, l’ansia struggente di vederti regnare in ogni cuore! Parla, Gesù mio, non ci infliggere il tremendo castigo del tuo silenzio, scegliti le anime coraggiose che ti sapranno seguire ovunque… Sì, Tu farai tutto questo, nonostante al presente tutto è buio. Dietro questa cortina di nebbia che avvolge la Patria, la Chiesa, i nostri cuori, c’è l’astro luminoso della tua onnipotente misericordia che esploderà in tutto il suo possente splendore. Vergine, Madre della Chiesa, Regina del mondo affretta i tempi con la tua onnipotenza supplichevole.

Festa del S. Padre Domenico, 8 Agosto 1999.

Sono felice di essere stata chiamata  a seguirvi nel vostro luminoso ideale. Sono felice di aver perseverato a seguirvi e a essere fedele al vostro carisma. Spero, con il vostro paterno aiuto, a spendere la mia vita fino all’ultimo respiro per l’opera della Divina Redenzione, per la salvezza delle anime, che fu l’ansia di tutta la vostra vita. Spero dalla divina grazia che il mio Sì sia sempre costante, fedele e generoso per venire a cantare con Voi e con tutti i nostri Santi la gioia senza fine.

Questo é stato pubblicato il domenica, agosto 2nd, 2009 alle 17:08 ed é stato archiviato nel Suor Petra. Both comments and pings are currently closed.

i commenti sono chiusi.